Yoga Non Duale del Kashmir

Direttore didattico Marilena Capuzzimati
Direttore scientifico Prof. Alessandro Gebbia
ISO – Dipartimento di Studi Orientali – Sapienza Università di Roma

A Roma in 4 fine settimana

Arrivare alla conoscenza di sé, dello yogin, al proprio potere di penetrazione e visualizzazione (pratyakśa). Scoprire la propria reale natura di yogin, essere umano, intrinsecamente diverso o resosi diverso.

Comprendere il signifcato di asmadviśişta, “i diversi da noi”, attribuito in passato dagli altri umani ai conoscitori dello Yoga.

Trasmesso da numerose linee di tradizione di cui alcune trovano origine cinque o seimila anni fa nella valle dell’Indo, lo Yoga Kaśmiro è una via non-duale giunta al suo apogeo tra il VII ed il XIII sec. nel regno dell’Oddyana, nel vicino Kaśmir e nell’Assam. La via essenziale è quella del riconoscimento spontaneo (pratyabhijňa) e dell’identificazione totale con il cosmo attraverso lo spanda, la vibrazione interiore, che si manifesta, nel momento della presa di coscienza.

Programma

Teoria

Il monismo shivaita.
L’approccio di Abhinavagupta.
I Tantraloka.
I maestri tantrici della tradizione Kaula.
La tradizione Trika. La Via Assoluta o la non-via (anupaya).
Gli aforismi di Shiva.
Tantra esoterico.
Adhikāra, le qualificazioni tantriche.
Kundalini yoga iniziatico.
Le fonti del Dharma. Il potere regale e la trascendenza.
Le tradizioni degli shramana (i rinuncianti).
Conoscenza (jnana) e azione (karman).
Liberazione (moksha) e nirvana (perfetta beatitudine).
Sutra e siddhi (poteri magici).
Il culto delle maggiori divinità (Siva, Visnu, Brahman e Sakti).
Il mondo umano e il mondo divino.
I tantrika.
Il rito hindu.
I dieci Guru.
Scoprire l’Invisibile.
Jāgrat sthāna, lo stato di veglia.
Svapna sthāna, lo stato di sogno.
Suṣupti sthāna, lo stato di sonno profondo.
Samādhi,il perfetto raccoglimento.

Pratica

Il mondo sottile e il soffio vitale.
Percezione del corpo pranico.
Sequenze e visualizzazioni creative per ricaricare e orientare le forze praniche.
Il controllo dei nodi vitali.
Antara, sahita e kevala (le sospensioni del respiro).
La Via dei Mantra.
Esercizi per lo sviluppo di Energia e Potere.
Fasi di assorbimento, accumulo e ripartizione dei vayu (i soffi vitali).
Risveglio e controllo delle energie sottili.
I gesti magici: mudra e forze psichiche.
Tecniche di attivazione delle forze sottili e organi risuonatori.
Esercizi di percezione di benessere e gioia.
Esercizi di pacificazione e riflessione.
Pratiche per lo sviluppo del sentimento di beatitudine.
Trascendimento delle sensazioni ed emozioni.
Il linguaggio segreto.
Percepire l’odore astrale.
Svarupa asana: le posizioni per accedere allo “Stato Supremo”.
Percuotere e risvegliare kundalini.
Sorseggiare l’ambrosia.
Visualizzare i fiori di loto.
Tecniche per lo sviluppo di
– trikuti o guru cakra
– kāma kāla cakra (il centro di volontà o desiderio creativo)
– Brahma randhra (il luogo dello Spirito Universale)

INFORMAZIONI SUL CORSO 

Docente
MARILENA CAPUZZIMATI

ATTESTATO
Si rilascia attestato

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti yoga; operatori del benessere; operatori sanitari, future mamme che desiderano affrontare una gravidanza serena e consapevole.

MATERIALE DIDATTICO INCLUSO
Dispensa

ORARIO
Ore 9-16

OCCORRENTE
Abbigliamento comodo e informale. Tappetino e plaid. Materiale per appunti.

CONTRIBUTO
Contributo del corso 750 euro, rateizzabili in 3 rate, la prima da 300, le successive due da euro 250. Per i nuovi iscritti c’è da aggiungere il costo della tessera annuale di euro 30.